Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 
     
facebook youtube email
 

Come e' nato

“Il ficodino “ nasce dall’idea di un siciliano, Santo Paterno' , che ama gustare spesso i prelibati fichi d’india siciliani, un frutto cosi’ straordinario e unico per sapore fragranza e dolcezza che una volta provato non puo' mancare nella tavola di tutti i giorni. Un frutto tanto buono quanto ostico all’esterno per le odiate e fastidiose spine. Il metodo classico per sbucciare i fichi d' india prevede l’utilizzo di una forchetta e un coltello come nelle foto:


sbucciare fichi dindia


Questa tecnica pero' oltre ha danneggiare il frutto con la forchetta e' piuttosto macchinosa e il rischio di essere punto da qualche spina c'e' sempre, inoltre e' poco igienica perche' induce a toccare il frutto sbucciato. Il Ficodino e' un alternativa valida, veloce, igienica e divertente da usare.

foto_sbucciatura1
foto_sbucciatura2
Prendere il frutto nelle pale del attrezzo come in foto Tagliere i bordi laterali del ficodindia come nel metodo classico
foto_sbucciatura3
foto_sbucciatura4
Tagliare solo la plle del frutto nella parte bassa in orizzontale senza affondare la lama Sollevare la pelle del frutto con il coltello e tenere ben salda sul dorso della pala superiore
foto_sbucciatura5
 
Premere l'atterezzo e predere il ficodindia sbucciato  

Potete sbucciare i fichi d' india rapidamente, porgerli direttamente al vostro commensale senza toccare il frutto o preparare i frutti sbucciati senza rovinarli con antiestetici buchi che ossidano il frutto piu' rapidamente rendendolo meno appetibile alla vista. Utilizzare il Ficodino e' estremamente utile anche quando si sbucciano i fichidindia trattati senza spine, infatti il trattamento che pulisce il frutto dalla spine spesso ha spiacevoli sorprese, le spine piu' piccole e anche molto fastidiose rimangono, seppur in minima quantita', nella buccia del frutto ed e' veramente un grande fastidio essere punto da micro spine che sono difficili da individuare e togliere.
Raccomandiamo l' uso del Ficodino anche a chi sceglie i fichidindia gia' sbucciati in vaschetta, perche' poco ecologici per la vaschetta, piu' costosi per la lavorazione e meno freschi. Scegliete i Fichidiindia Siciliani in cassetta avrete il massimo della qualità con il minor prezzo e utilizzate il FICODINO.
ll ficodindia, prodotto tipico siciliano, trova il suo habitat naturale in Sicilia e in special modo nella zona collinare della parte orientale , irrigua e con terreni di medio impasto. Il frutto, che puo' essere a polpa rossa, gialla, o bruna, e' caratterizzato da un frutto composto al 68% di sostanza e al 32% da una buccia con spine. La pianta fu' introdotta  in Sicilia dopo la scoperta dell' America e il suo nome trae origine dal fatto che Colombo, quando sbarco' nel nuovo continente, ritenne di essere sbarcato in India.
Il fico si ambiento' benissimo in Sicilia dove e' presente in maniera selvatica oppure coltivato. La coltivazione del ficodindia e' diffusa e semplice da realizzare perche' attecchisce facilmente e non richiede particolari cure. Resiste al caldo e alla siccita' e si moltiplica usando le pale di circa 2 anni di eta' che si staccano dalla pianta madre.
Oltre ad essere consumato semplicemente come frutto, viene utilizzato anche nella produzione di liquori o dolci tipici siciliani, come il Buccellato.
E' facile trovare in estate bancarelle che li vendono questi frutti freschi, ottimo rimedio al caldo afoso siciliano.

 

 
 

Home | Il Ficodino | Come Funziona | Conto Terzi | Foto e video | Acquista online | Contatti
Sito realizzato da Graftech